Faggio: caratteristiche, tipologie e riproduzione

Scopri tutto sul faggio: caratteristiche e clima ideale

Il faggio è un albero che ama molto l’umidità e l’alta quota, dove non ci sono grandi escursioni termiche di cui soffre in modo particolare. Si sconsiglia la coltivazione cittadina a quote basse e in climi secchi.

Il faggio è un albero diffuso in Europa, America ed Estremo Oriente sia in boschi misti che unici, i faggeti.

Viene utilizzato nell’industria mobiliera per la qualità resistente del suo legno, o nei parchi e giardini come pianta ornamentale con altezze che possono raggiungere i 40 metri.

Una caratteristica del faggio è di amare le condizioni climatiche piovose ed umide, in zone sopra i 700 metri di quota, ma si può trovare anche fino ai 400 metri in zone con forti umidità e piogge estive abbondanti. È l’albero della nebbia, fattore climatico che predilige per le forti dosi di umidità che apporta.

In Italia ne esiste una sola specie selvatica, diffusa nelle Alpi e negli Appennini, e a quote più basse sul Gargano. È molto presente anche sui monti siciliani e nei paesi del nord. Mal sopporta le forti escursioni termiche per questo preferisce quote molto elevate e zone molto nebbiose che mantengono l’habitat fresco. Un’altra delle caratteristiche del faggio è di prediligere i terreni fertili e non acidi, anche se è in grado di adattarsi bene anche a terre medio povere, in cui però ci siano elevate quantità di potassio. L’importanza di un ottimo drenaggio è comunque fondamentale.

I frutti sono particolari e velenosi nella parte del pericarpo, ma possono essere mangiati eliminandolo come sostituto delle caldarroste.

I fiori sono unisessuali e gli organi femminili primaverili si colorano di splendidi fiori bianchi molto apprezzati nei parchi come piante ornamentali. Le foglie ellittiche sono di colore verde oliva chiaro, molto brillante.

La sua coltivazione è complicata nelle zone a bassa quota e nei giardini dalle sue necessità climatiche, quindi bisogna decidere con molta oculatezza se si ha a disposizione un giardino abbastanza grande e si vuole accogliere questa specie.

Vuoi ricevere i migliori prodotti in offerta, gratuitamente, sul tuo telefonino?

 

Ogni giorno, pubblichiamo una selezione dei migliori prodotti in offerta per il giardino ed il giardinaggio, sul nostro canale Telegram dedicato. Clicca sul pulsante qui sotto per unirti al canale e vedere tutti i prodotti oggi in offerta!

Scopri tutte le caratteristiche del faggio

Ti presentiamo il faggio rosso, il faggio pendulo e come riprodurre il faggio nel tuo giardino:

Il faggio rosso, si distingue per la sua folta chioma composta da foglie di colore rosso scuro, tale caratteristica, dona il nome a questa specie di faggio, Fagus Sylvatica Purpurea. Il faggio rosso non è l’unico rappresentate di questa specie, esistono infatti molte varietà che si distinguono per portamento, dimensione e colore delle foglie sempre inerenti alla famiglia del faggio rosso. Ricordiamo su tutti il Rohanii, e la Purpurea Tricolor.

 

Accorgimenti per il faggio rosso

La coltivazione è del tutto simile a quella del Fagus Sylvatica.

Il faggio rosso raggiunge i circa 30 metri di altezza, mantenendo le proporzioni della specie comune. Spesso viene utilizzato per la composizione di siepi anziché come albero, proprio per le caratteristiche del suo fogliame; queste durante le stagioni propongono sfumature che variano dal rosso, più acceso nei mesi caldi, al porpora scuro prima di cadere, nei mesi invernali.

Può essere piantato su gran parte della nostra penisola perché piuttosto resistente, anche se soffre le alte temperature e ancor più la siccità.

Il faggio pendulo è una varietà del Fagus Sylvatica davvero particolare. Il nome corretto del faggio pendulo è Fagus Sylvatica Pendula.

Questa varietà di faggio, si caratterizza per il comportamento cadente dei suoi rami secondari. Questi non solo si inarcano fino a raggiungere il terreno, ma hanno la capacità di ancorarsi, generando nuove radici e di conseguenza permettere la crescita di nuovi fusti secondari. Questa particolarità impedisce alla pianta di raggiungere altezze elevate, ma al tempo stesso, tende a coprire grossi spazi, favorendo copertura e clima fresco al fusto principale, cosa molto gradia da questa tipologia di piante.

 

Accorgimenti per il faggio pendulo

Il faggio pendulo è sicuramente una specie molto particolare e di grande arredo all’interno di un giardino. 

Predilige i climi umidi e come accennato sopra, soffre la siccità estiva. Nonostante questo, quando le sue foglie verdi ingialliscono in autunno sino a cadere, offre uno spettacolo in qualunque stagione dell’anno. Anche in inverno, quando rivela il suo scheletro ricco di intrecci che passano dal fusto al terreno. Produce anche dei piccoli frutti, detti faggiole, che sono apprezzati dagli animali selvatici nei periodi autunnali.

Se stai pensando di piantare un faggio nel tuo giardino o devi prenderti cura di un albero già presente, qui troverai tutti i nostri consigli in merito:

Accorgimenti per la riproduzione e la coltivazione del faggio

 

Posizione:
  • Se ancora non hai deciso il luogo adatto al tuo albero, ti consigliamo di scegliere una posizione di mezz’ombra. Al tuo faggio basteranno solo alcune ore di sole al giorno e nient’altro per crescere bene. Sarebbe bene scegliere un terreno che non rischi il ristagno, assolutamente da evitare i terreni secchi e compatti, un vero flagello per la crescita del faggio.
Riproduzione:
  • Se avete intenzione di procedere con la semina, vi consigliamo di farlo verso la fine del mese di settembre. Se avete intenzione di riprodurre una pianta con caratteristiche particolari, sappiate che con la riproduzione via seme è probabile non ottenere il risultato sperato, sarà quindi necessario procedere con un’innesto nei mesi primaverili.
Innaffiatura:
  • Il faggio necessita di essere inaffiato con regolarità, è però importante non esagerare. Lasciate asciugare sempre bene il terreno prima di innaffiarlo nuovamente così da evitare il ristagno d’acqua.
Concimazione:
  • Concimate il faggio utilizzando del concime organico, il nostro consiglio è di procedere verso la fine del mese di marzo.
Malattie:
  • Spesso il faggio viene colpito dalla cocciniglia, un rimedio naturale per debellarla è con l’uso di acqua e sapone di marsiglia. Questo composto funziona molto bene, spruzzatelo direttamente sul parassita nelle ore serali, ripetendo la pratica per una settimana.

 

Quali sono i migliori semi di faggio? Stai cercando legna da ardere?

Semi, legna da ardere, carbonella e pellets, trovi tutto qui!

Stai cercando altre piante?

Scopri i migliori consigli per crescere al meglio ogni specie, e dove acquistare le migliori semenze online

Contenuti EXTRA

Ti piace questo sito? Condividilo con i tuoi amici!

Su arredoilgiardino.it trovi i migliori consigli per la cura del tuo giardino, dalla semina delle piante, ai complementi d'arredo. Scriviamo per passione. 

Abbiamo aperto un canale Telegram, dove segnaliamo i migliori articoli per il giardino, in offerta su Amazon.

7
Privacy Policy 

Su questo sito, non raccogliamo i dati degli utenti, i nostri cookie non sono utilizzati per identificare o profilare i visitatori del sito, ma solo per consentire un miglior funzionamento ed analizzare le statistiche di traffico. Se lo desiderate, potete cancellare i cookie voi stessi, tuttavia la loro cancellazione potrebbe compromettere il funzionamento di alcuni aspetti del sito che dipendono dalla loro presenza.