Ulivo, caratteristiche ed olive

Scopri tutto sugli ulivi: caratteristiche, clima ideale e frutti

L’ulivo è una delle piante più utilizzate nei paesi del bacino mediterraneo per la produzione dell’olio, uno degli alimenti base delle cucine di quest’area. Soffre il freddo ed è tipicamente estivo.

L’ulivo è uno degli alberi più comuni e coltivati fin dai tempi più antichi, originario del medio oriente e conosciutissimo da tutte le civiltà. È una specie fruttifica, che fornisce le preziose olive utilizzate in tutto il mondo dall’industria alimentare e nella produzione dell’olio, base essenziale della cucina mediterranea. I frutti inoltre sono ricchissimi di polifenoli.

Può raggiungere un’età anche millenaria se tenuta nelle buone condizioni, e inizia a fruttificare dopo il terzo anno, con risultati molto apprezzabili già dal decimo anno.

Come moltissimi alberi anche l’ulivo ha un ciclo vegetativo diviso tra un periodo di riposo invernale e una ripresa primaverile.

Il suo habitat naturale è rappresentato dai climi caldi e secchi delle zone meridionali, come la Turchia, l’Italia meridionale, la Spagna del sud, e tutto il bacino mediterraneo in genere.

La temperatura calda è essenziale per una perfetta produzione, anche se si spinge fino in Inghilterra, non riesce a fruttificare a dovere con il freddo e la sua vegetazione rimane bassa a quelle latitudini.

In compenso, nei climi secchi, è una delle piante più resistenti alla siccità, rappresentando una garanzia di approvvigionamento per tutta l’industria.

Per la coltivazione bisogna disporre di un terreno altamente drenante nelle zone particolarmente piovose, ricco di potassio e fosfato, oltre ad addizioni di concime naturale organico.

L’irrigazione deve essere moderata, in quanto la pianta necessita di poca acqua, ma una prolungata siccità potrebbe comunque creare dei disequilibri. Con un perfetto drenaggio e un’irrigazione razionale la pianta può aumentare notevolmente le sue produzioni e la sua longevità.

È una pianta abbastanza resistente ma soffre un pochino i funghi.

Vuoi ricevere i migliori prodotti in offerta, gratuitamente, sul tuo telefonino?

 

Ogni giorno, pubblichiamo una selezione dei migliori prodotti in offerta per il giardino ed il giardinaggio, sul nostro canale Telegram dedicato. Clicca sul pulsante qui sotto per unirti al canale e vedere tutti i prodotti oggi in offerta!

Scopri tutte le caratteristiche dell’ulivo

Esposizione del tuo olivo, semina in vaso, potatura e cura dalle malattie.

Crescere un ulivo in vaso, è una pratica piuttosto semplice. L’unica prerogativa è quella di prestare attenzione ad alcuni fondamentali.

Prima di tutto, dopo aver scelto il vostro olivo, dovrete preoccuparvi del vaso. Considerate che nel corso degli anni dovrete procedere diverse volte con il rinvaso. Mediamente ogni 3/4 anni, con il crescere della pianta però, potrete far passare sempre più tempo tra un’operazione e l’altra.

Dicevamo, scelta del vaso. Il consiglio è certamente la terracotta; il vaso dovrà permettere alle radici di potersi estendere sufficientemente. Ricordate che l’ulivo sviluppa le sue radici in superficie, quindi è meglio scegliere un vaso largo e poco profondo che viceversa.

Dopo esservi muniti del vaso perfetto per il vostro olivo, dovrete occuparvi del terriccio. Il terriccio dovrà permettere all’acqua di drenare molto bene, l’ulivo soffre i ristagni d’acqua.

Proprio per questo motivo, ricordate che a differenza degli ulivi piantati a terra, l’olivo in vaso necessita di un’irrigazione regolare nei mesi caldi e va lasciato all’asciutto nei mesi freddi. 

L’esposizione dell’ulivo è un aspetto importante, essendo una pianta abituata al sole ed ai climi caldi, se l’avete posizionata in casa, scegliete la zona che riceve la maggior quantità di luce diretta durante il giorno.

Se invece il vostro ulivo in vaso si trova all’esterno, per i mesi più freddi, se avete la possibilità di posizionarlo vicino ad un muro o riparato dalle intemperie, ve ne sarà grato.

 

Come si pota l’ulivo?

La potatura dell’ulivo nella maggior parte dei casi è puramente estetica, potrete decidere la forma preferita della vostra pianta.

Procedete dall’alto al basso, controllate e rimuovete i rami secchi o malati, date la forma preferita alla chioma utilizzando una forbice adeguata, in modo da non far soffrire la pianta (ti consigliamo questo modello, acquistabile su Amazon: Forbice Cesoia Multiuso a Cricchetto).

Le malattie più frequenti che colpiscono l’olivo sono:

  • la Cocciniglia
  • malattie fungine

La cocciniglia, probabilmente l’avrete già conosciuta, si mostra facendo seccare le foglie della pianta fino alla caduta. Vi consigliamo di procedere il prima possibile alla cura, utilizzando insetticidi specifici (consigliato:Anticocciniglia Oleoter 250 ml.).

Spesso capita che gli ulivi vengano attaccati da malatie fungine, anche in questo caso, procedete tempestivamente evitando la proliferazione.

 

Vuoi piantare un ulivo nel tuo giardino?

Semi e piante in vaso, trovi tutto qui!

Stai cercando altre piante?

Scopri i migliori consigli per crescere al meglio ogni specie, e dove acquistare le migliori semenze online

Contenuti EXTRA

Ti piace questo sito? Condividilo con i tuoi amici!

Su arredoilgiardino.it trovi i migliori consigli per la cura del tuo giardino, dalla semina delle piante, ai complementi d'arredo. Scriviamo per passione. 

Abbiamo aperto un canale Telegram, dove segnaliamo i migliori articoli per il giardino, in offerta su Amazon.

7
Privacy Policy 

Su questo sito, non raccogliamo i dati degli utenti, i nostri cookie non sono utilizzati per identificare o profilare i visitatori del sito, ma solo per consentire un miglior funzionamento ed analizzare le statistiche di traffico. Se lo desiderate, potete cancellare i cookie voi stessi, tuttavia la loro cancellazione potrebbe compromettere il funzionamento di alcuni aspetti del sito che dipendono dalla loro presenza.